In evidenza

> TRIBUTI 2014 - INFORMAZIONI UTILI PER IL CITTADINO

Tributi - Informazioni al cittadino

La legge di stabilità per il 2014 (L. 27 dicembre 2013, n. 147), istituisce l'imposta unica comunale (IUC), che si articola in tre distinte obbligazioni tributarie:

1.    IMU (imposta municipale propria);

2.    TASI (tributo per i servizi indivisibili);

3.    TARI (tassa sui rifiuti).

 TASI 2014

(Tassa sui servizi indivisibili)

 NON SI PAGA A GIUGNO

PROROGA DEL TERMINE DI PAGAMENTO DELLA PRIMA RATA DELLA TASI:

Si informa che con comunicato stampa del 19 maggio 2014, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, al fine di garantire ai contribuenti certezza sugli adempimenti fiscali, ha reso noto che il Governo ha deciso che nei Comuni che entro il 23 maggio 2014 non avranno deliberato le aliquote relative alla TASI, la scadenza per il pagamento della prima rata è prorogata da giugno 2014 ad ottobre 2014.

E’ soggetto al pagamento della TASI chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale e le aree edificabili, come definiti ai sensi dell’IMU, ad eccezione, in ogni caso dei terreni agricoli. Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal possessore,  quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria.  Si invitano pertanto i possessori di immobili che risultano locati, a comunicare il nominativo del locatario mediante apposito modello reperibile presso l’Ufficio Tributi o scaricabile dal sito web del Comune entro il 31 LUGLIO 2014. In difetto, non disponendo al momento di una banca dati aggiornata, i modelli di versamento precompilati verranno inviati al solo proprietario, presupponendo che l’intera tassa sia a suo carico.

 

I.M.U. 2014

Rispetto all’anno scorso non vi sono modifiche alle aliquote che rimangono quelle determinate per l’anno 2013 non avendo il Comune al momento attuale deliberato variazioni.

 

L’imposta è dovuta dai proprietari di immobili, titolari di diritti reali e di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli immobili stessi; locatari finanziari di beni immobili.

 

La legge ha stabilito che l’I.M.U. non si applica ai seguenti immobili:

all’abitazione principale ed alle relative pertinenze limitatamente ad una unità pertinenziale per ciascuna categoria (escluse quelle classificate nelle categorie A/1, A/8 e A/9); alle unità immobiliari e relative pertinenze possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a condizione che la stessa non risulti locata; agli alloggi di cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari; ai fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali; alle abitazione coniugale assegnata ad uno dei coniugi a seguito di separazione legale o divorzio; all’unica unità immobiliare posseduta e non concessa in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia, ad ordinamento militare e civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, anche senza le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica; ai fabbricati rurali ad uso strumentale; ai fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, finché permanga tale destinazione e non locati; alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;

 

Scadenze

L’IMU viene versata in 2 rate, scadenti:

-       la 1^ il 16 giugno 2014 (ACCONTO) sulla base delle aliquote e detrazioni dell’anno precedente;

-       la 2^ il 16 dicembre 2014 (SALDO) a conguaglio.

 

Aliquote e detrazioni

-       aliquota ridotta 0,4% per l’abitazione principale e relative pertinenze (per i soli immobili di categoria A/1-A/8-A/9) con detrazione di € 200,00

-       aliquota di base 0,86% per tutti gli altri immobili, comprese le aree edificabili

 

TARI 2014

(tassa rifiuti)

I cittadini riceveranno la bolletta di pagamento al proprio domicilio.

 


> MODULO X TASI [pdf 47.1 kB]







© Comune di Polcenigo | Codice Fiscale 00194820932
Tel. 0434.74001 - Fax. 0434.748977 - Email: protocollo@com-polcenigo.regione.fvg.it
Il nostro indirizzo di posta elettronica certificata (P.E.C.) è: comune.polcenigo@certgov.fvg.it